Home

Preseleziona la ricerca

Lungo la costa della Tuscia

Da Civitavecchia a Montalto di Castro, passando per  Tarquinia

Un itinerario che da Roma raggiunge la maremma costiera laziale, per godere del cambiamento del paesaggio, respirare la brezza marina e degustare saporiti piatti di pesce fresco...Un viaggio che si può prolungare in due giorni o restare un'escursione per spezzare la routine della domenica.

  • Artistici - Culturali
  • Archeologici

immagine della tappa a Civitavecchia

Immagine di Civitavecchia

Per raggiungere Civitavecchia da Roma si può percorrere l'Autostrada A12 o l'Aurelia. Famosa soprattutto per il suo porto commerciale e turistico, la città conserva luoghi d'interesse storico-artistico come il Forte Michelangelo. Si tratta di una fortezza costruita sotto il papato di Giulio II e terminata da Paolo III (XVI secolo). I lavori per la sua realizzazione furono diretti da Michelangelo che dà il nome alla struttura. Un altro luogo da visitare è il Palazzo di Clemente XIII in Largo Cavour nel quale è stato allestito il Museo Archeologico. Raggiungendo la piazza centrale della città, potrete anche visitare la Cattedrale di San Francesco e Piazza Leandra.

Potete proseguire il tour verso la prossima tappa. Per raggiungere Tarquinia dovete uscire da Civitavecchia e prendere l'Aurelia (SS1) verso Nord (Grosseto). Poi seguite le indicazioni.

immagine della tappa b Tarquinia

Immagine di Tarquinia

 La cittadina di Tarquinia è uno dei centri più noti della Tuscia per le sue ricchezze archeologiche e monumentali di grande importanza. Potete raggiungere il borgo e passeggiare per le sue viuzze pittoresche che conservano palazzi, chiese e torri. Uno dei luoghi di maggior interesse è il Museo Nazionale Etrusco, allestito all'interno del Palazzo Vitelleschi. Completa la visita del borgo il Duomo di Santa Margherita ed il complesso di Santa Maria di Castello.Nei pressi dell'abitato, è d'obbligo una visita alla Necropoli etrusca di Monterozzi, patrimonio Unesco dell'Umanità, dove si conservano più di 6000 tombe tra le quali i celebri monumenti funebri affrescati. Giunta l'ora di pranzo, potete trovare un buon ristorante di pesce che qui ovviamente è il protagonista delle tavole.

Nel pomeriggio riprendete l'Aurelia in direzione Grosseto e seguite le indicazioni per Montalto di Castro.

immagine della tappa c Montalto di Castro

Immagine di Montalto di Castro

Nella zona di Montalto di Castro, nel cuore della Maremma laziale, si trova uno dei più importanti siti archeologici risalenti alla civiltà etrusca, Vulci. Dopo una visita al sito, potete trascorrere l'ora del tramonto tra le stradine del centro storico di Montalto di Castro, che conservano il loro aspetto medievale. Le case e le viuzze sono sovrastate dal Castello Guglielmi, risalente al XV secolo. Prendendo Via Vulci da qui, arriverete alla Chiesa di Santa Croce. Non lontano sorge la Parrocchiale di Santa Maria Assunta. Fermatevi a cena nel bel centro storico e se avete tempo restate a dormire nella cittadina per poter godere il giorno seguente del bel lungomare di cui dispone Montalto di Castro.

Se decidete di fermarvi per la notte e prolungare il vostro soggiorno, vi consigliamo il Resort La Pecora Ladra, una struttura incantevole immersa tra gli ulivi dove godere dell'assoluto relax della Maremma laziale.

Lascia un commento


Notice: Undefined index: displayCookieConsent in /var/www/vhosts/italiavirtualtour.it/httpdocs/inc/footer.php on line 140