Home

Preseleziona la ricerca

Un tour nella Maremma laziale: da Montalto di Castro a Cellere

Da Montalto di Castro a, passando per Canino, Vulci e Tessennano Una totale immersione nella Maremma laziale, tra piccoli comuni ricchi di storia. Un itinerario da non perdere, per scoprire siti di grande interesse turistico, ma anche piccoli angoli di territorio che passano spesso inosservati.
  • Artistici - Culturali
  • Archeologici
  • Automobile
  • Enogastronomia

immagine della tappa a Montalto di Castro

Immagine di Montalto di Castro

Si può raggiungere Montalto di Castro in automobile attraverso la SS1 Aurelia da Nord e da Roma, la Superstrada Orte – Viterbo poi la S.S. Viterbo-Tuscania-Montalto di Castro da Est, la Cassia Nord e la deviazione per Tuscania – Montalto di Castro da Viterbo. Da Montalto di Castro parte il nostro tour attraverso la Maremma laziale. L'abitato conserva una parte delle antiche fortificazioni e il pittoresco borgo medievale dove potrete passeggiare tra strette vie lastricate, archi, piccole piazze. Addossato alle mura, si trova l'imponente Castello Guglielmi. Completano la visita della cittadina le chiese di Santa Maria Assunta e di Santa Croce.

Dopo aver percorso questo suggestivo centro storico, riprendete l'automobile e dirigetevi verso la prossima tappa del tour, gli scavi archeologici di Vulci. Per raggiungere il sito, dovrete prendere la Strada Provinciale 105 che si trasformerà in S.P. 107 prima di arrivare a destinazione. In totale il tragitto è di circa 12 Km.

immagine della tappa c Parco Archeolgico Vulci - Canino

Immagine di Parco Archeolgico Vulci - Canino

Vulci era uno dei più importanti centri etruschi ed oggi il sito fa parte del Comune di Canino. Lungo la strada che porta da Montalto di Castro a Vulci, troverete sulla destra l'accesso all'esteso Parco Archeologico, che arriva fino al fiume Fiora. Fortemente suggestiva l'area della necropoli, con migliaia di tombe: qui si trova la celebre Tomba François, il cui nome deriva dall'archeologo che la portò alla luce, visitabile solo con visita guidata da prenotare nel Centro Visite. Riprendendo l'auto, seguite le indicazioni per il Castello dell'Abbadia, un edificio medievale con annesso un ponte etrusco-romano. Spostatevi ora al centro storico di Canino, percorrendo altri 13 Km della Strada Provinciale 107.

immagine della tappa d Canino

Immagine di Canino

A Canino si conserva ancora un bel centro storico medievale. Iniziate la passeggiata tra le sue suggestive stradine, dalla piazza centrale, Piazza De Andreis. Qui potrete ammirare la Collegiata Ss. Giovanni e Andrea che ospita all'interno numerose opere d'arte, come il bassorilievo attribuito al Canova che adorna la Tomba di Luciano Bonaparte. Più esterno all'abitato, è invece l'ex Convento di S. Francesco, con un bel chiostro in stile rinascimentale.

Riprendete l'auto e percorrete nel verde del paesaggio i 4 Km che separano Canino dalla prossima tappa del tour, Tessennano, attraverso la SS312. Per una pausa pranzo potete anche tornare a Montalto di Castro dove la scelta di ristoranti e trattorie è ampia. Ad esempio potreste mangiare presso il Ristorante Antico Granaio, ricavato all'interno di un edificio del XV secolo, o nel Ristorante la Tana del Lupo, che prepara piatti gustosi della tradizione in un ambiente semplice e accogliente.

immagine della tappa e Tessennano

Immagine di Tessennano

Arrivati a Tessennano, lasciate l'auto ed entrate nel centro storico. Qui potrete visitare il Palazzo Baronale che risale al XV secolo ed è oggi la sede del Municipio. Completano la visita di Tessennano la bella Chiesa di S. Lorenzo che conserva al suo interno interessanti affreschi oltre a reperti di carattere archeologico. Poco fuori le mura si può ammirare la Collegiata, preceduta da un porticato. Riprendete l'auto da qui e imboccate la Strada Provinciale 14 per tornare verso Canino, poi la SS312 fino a Cellere.

immagine della tappa f Cellere

Immagine di Cellere

Potrete visitare a piedi, passando sotto un'antica porta, il suggestivo borgo medievale di Cellere, dove si trova il Castello dei Farnese. Poco fuori il paese invece si può visitare la bella Chiesa di S. Egidio (1520), che fu progettata da Sangallo il Giovane.

 

Lascia un commento


Notice: Undefined index: displayCookieConsent in /var/www/vhosts/italiavirtualtour.it/httpdocs/inc/footer.php on line 140